Contenuto Principale
Montecalvo Irpino-Cultura
Processione del Venerdì Santo PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Sabato 04 Aprile 2015 09:59

Un'atmosfera di grande suggestione e devozione, con silenzi carichi di fede e preghiera. E' quello che Montecalvo ha vissuto ieri sera in occasione della tradizionale Processione del Venerdì Santo, momento topico di preparazione alla Santa Pasqua. Molti i fedeli che hanno partecipato all'evento religioso affollando le vie del centro cittadino al seguito del Cristo Morto e della Madonna Addolorata. Il corteo ha preso il via dalla Chiesa di S.Antonio e ha proseguito lungo Corso Vittorio Emanuele, Via Roma fino all’arrivo alla Chiesa del Carmine : tra i momenti più intensi, l'incontro presso il convento dei frati minori tra Gesù e la madre, secondo un rituale antico e preciso che un tempo avveniva presso la Chiesa Madre.

 
Volontari internazionali per il Trappeto PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Comunicato Stampa Comune Montecalvo Irpino   
Martedì 03 Marzo 2015 10:21

Montecalvo Irpino, 02 marzo 2015 – E' stato siglato un accordo di programma tra l'Amministrazione Comunale e l'associazione IBO Italia per la realizzazione di campi di lavoro. L'IBO è una ONG di ispirazione cristiana che opera nel campo del volontariato nazionale ed internazionale, fa parte di un network le cui attività ebbero inizio nel 1953, nel nord Europa, con i primi campi di lavoro per la ricostruzione di case destinate ai profughi della Seconda Guerra Mondiale. IBO, infatti, è l'acronimo fiammingo di Internationale Bouworde,

 
Lo sterminio di massa:Auschiwitz PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Angelo Siciliano   
Martedì 27 Gennaio 2015 10:23

Il 27 gennaio di ogni anno è “Il giorno della Memoria” e molte manifestazioni si tengono in Italia e negli altri paesi europei, affinché le tragedie prodotte dal nazionalsocialismo non siano dimenticate e non si ripetano in futuro. Finché sono ancora vivi dei sopravvissuti allo sterminio – ormai molto pochi –, è possibile ascoltare i loro racconti e toccare quasi con mano le tragedie a cui sono scampati. Il testamento dettato da Adolf Hitler alla segretaria Traudel Junge, subito dopo la lugubre e tardiva celebrazione del suo matrimonio con Eva Braun, riporta tra l’altro: “Non è vero che io o chiunque altro in Germania abbia voluto la guerra del 1939: la guerra è stata provocata dagli statisti internazionali di razza ebraica o al servizio della razza ebraica…

 
Auguri di Buon Natale PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
Mercoledì 24 Dicembre 2014 10:38

La redazione di Montecalvo Irpino On Line auguri a tutti i suoi lettori un felice Natale 2014 ed un sereno anno nuovo.

 
23 novembre 1980. Per non dimenticare PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Lucio Garofalo   
Domenica 23 Novembre 2014 16:18

Esattamente una domenica di 34 anni fa, calma ed insolitamente calda, si consumò una delle tragedie più dolorose impresse nella memoria collettiva locale. Ormai ci siamo ridotti a dover rimpiangere e idealizzare la realtà antecedente al maledetto sisma del 23 novembre 1980.Una data "indelebile" che, per un meccanismo di rimozione inconscia, si tende a derubricare dal calendario. Ma per le popolazioni del cratere, che subirono la furia selvaggia e devastante del cataclisma tellurico (fenomeno non esente dal concorso di colpe e responsabilità politiche e morali ascrivibili agli uomini), a cui seguirono scelte politiche controverse e scellerate prese dalle classi dirigenti locali nella fase dell'emergenza e della ricostruzione post-sismica, tale data assume ancor oggi un valore profondo, impregnato di ricordi strazianti, di intensi significati emotivi e psicologici.

 
Il Trappeto torna a far parlare di se PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Alfonso Caccese   
Martedì 28 Ottobre 2014 10:09

E il Trappeto continua a far parlare di sé. Molto si è scritto e letto su questa parte del paese oramai abbandonata al suo destino, segnato alla fine degli anni sessanta quando fu dichiarata zona di abbandono e da quel tempo si assiste impotenti allo “sgarrupiamiento” quotidiano e ai cedimenti strutturali di quello che un tempo era un quartiere dove la gente viveva la sua quotidianità in simbiosi con animali e cose. A nulla sono valse le varie cure per ridare o perlomeno cercare di fermare questo lento ed inesorabile declino.

 
Ospedale di Santa Caterina PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Alfonso Caccese   
Martedì 28 Ottobre 2014 10:01

A distanza di tanto tempo sta per essere recuperato in pieno e riportato al suo antico splendore uno dei monumenti più interessanti insistenti nel borgo storico del nostro paese: Il complesso architettonico di Santa Caterina. Il progetto di restauro portato avanti dal comune e finanziato con in fondi P.O.R. Campania 2007-13 finalmente comincia a dare i suoi frutti. La struttura maestosa, addossata alla cinta murale medioevale sorge su vari livelli fino ad estendersi in Via Longara Fossi dove sono ancora visibili e fruibili locali sovrastati da una superba Torre a forma quadrangolare.

 
Il parco archeologico di Aeclanum PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Mario Sorrentino   
Venerdì 03 Ottobre 2014 08:30

In quello che oggi è il Passo di Mirabella, sorgeva, in loc. Grotte, l’antica Aeclanum, che essendo stata una delle più importanti città sannite, e ritenuta per un tempo capoluogo degli Irpini , conservò la sua rilevanza anche quando divenne città romana.La sorte della città sannita, già saccheggiata e semidistrutta nell’89 a.C. da Cornelio Silla, durante la Guerra Sociale (91-87 a.C.), fu definitivamente segnata quando il dittatore romano lanciò una operazione sistematica di distruzione e saccheggio del territorio degli Irpini,

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 6
Ricerca / Colonna destra

Pubblicità

Banner
Banner
Ulti Clocks content

Meteo

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. privacy policy.

Io accetto i cookies per questo sito.