Contenuto Principale
Atto Aziendale ASLAV PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Giovedì 11 Luglio 2013 15:02

Al Commissario ad acta per la sanità in Campania , Presidente Caldoro Napoli ogg: richiesta annullamento atto aziendale dell'ASLAV Al Ministro della Salute. Roma e p.c al Direttore Generale dell'ASL AV. Avellino al Sindaco Comune di Ariano Esponiamo i motivi tecnici alla base della nostra richiesta di annullamento dell''atto aziendale dell'ASLAV Con tale Atto Aziendale viene depotenziato l'unico ospedale , il Frangipane di Ariano , che , secondo il decreto 49/2010, doveva essere potenziato, tanto da dover divenire presidio di secondo livello dell'emergenza , individuato quale spoke sia per la rete cardiologica che per l'ictus cerebrale.

Come si perviene a tale depotenziamento , a vantaggio dei presidi ospedalieri di primo livello del Criscuoli di S Angelo dei Lombardi e del Landolfi di Solofra ? Partiamo dal Polo riabilitativo di S. Angelo dei Lombardi Con contratto N 418del 16/12/2005, stipulato tra il Direttore Generale ASLAV1, dott Granata, e la Fondazione Don Gnocchi, viene concesso in gestione alla Don Gnocchi il Polo Riabilitativo presso la struttura del Presidio Ospedaliero di S. Angelo dei Lombardi, con 111 posti, di cui 96 di riabilitazione intensiva( cod 56) e 15 neuroriabilitativi( cod 75) Il polo riabilitativo viene collocato nei locali liberi dell'ospedale di S Angelo Nell'ospedale di S. Angelo e nell'ASLAV1 non vi erano mai stati posti per la riabilitazione ,gestiti dall'ASLAV1 Attualmente tale polo , gestito da un privato, va a costituire il Dipartimento Strutturale trans murale di riabilitazione( pag 34 dell'Atto Aziendale ASLAV). Se il Polo Riabilitativo, gestito dalla Fondazione Don Gnocchi, altro non è che il Dipartimento Strutturale trans murale di riabilitazione, non può essere ritenuto parte e funzione del Presidio Ospedaliero di S. Angelo . Ne' è possibile dar vita a un Dipartimento Strutturale Trans Murale di Riabilitazione con posti letto gestiti da un privato. I 111 posti della riabilitazione vanno scorporati da quelli del Presidio Ospedaliero Criscuoli di S. Angelo Si perviene ,così , ad un Presidio Ospedaliero, quello di S. Angelo, in cui vi sono 43 posti letto, di cui 25 di medicina generale , 16 di chirurgia, 2 di Ortopedia Non può essere legittimata l'esistenza di un Presidio Ospedaliero con 43 posti letto . E, invece , la legittimazione si è avuta con i decreti del Commissario ad Acta N 49 del 27/9/010, N 32 del 16/5/011 e N 29/2012. Una ulteriore legittimazione si avrà con l'approvazione dell'Atto Aziendale. dell'ASLAV. L'attuale Presidio Ospedaliero del Criscuoli di S. Angelo esiste in funzione della riabilitazione , gestita dalla Fondazione Don Gnocchi. L'atto di concessione della riabilitazione alla Fondazione Don Gnocchi, del 2005, si fonda sulla collaborazione tra le strutture del Presidio Ospedaliero di S.Angelo e quelle della Don Gnocchi. Senza le strutture ospedaliere di medicina , di chirurgia , di ortopedia , di radiologia , di tossicologia e patologia clinica, verrebbero meno le condizioni stabilite con il contratto di concessione 418/2005 e quindi la Fondazione Don Gnocchi non potrebbe più attuare la riabilitazione secondo le condizioni di detta concessione La conferma che il PO di S.Angelo e' funzionale all'attività della Fondazione Don Gnocchi, e' dato da quanto scritto a pag 22 dell'Atto Aziendale: "La direzione sanitaria del PO di Ariano( che è' una UOC) dirige e coordina anche la Direzione Sanitaria del PO di S.Angelo, avvalendosi di una specifica UOS, ivi ubicata" Oltre ai posti letto per la riabilitazione gestiti dalla Fondazione Don Gnocchi, vi sono i 4 posti letto , sempre per la riabilitazione , presso il PO di Solofra ,( gestiti da privati. ) In virtù di questi 4 posti letto di riabilitazione, l'Atto Aziendale dell'ASLAV indica una U.O.C ( unità operativa complessa) di riabilitazione presso il PO di Solofra, che deve sovrintendere alle attività di riabilitazione che si proiettano sul territorio( pag 44punto 5 Atto Aziendale). Non vi è alcuna giustificazione nel dar vita a una U. O. C di riabilitazione con posti letto minimi e gestiti da privati . Lo sconvolgimento determinato dal Polo di riabilitazione sull'intero Atto Aziendale Il riconoscimento che il Polo riabilitativo e' gestito da privati, come e' scritto nell'Atto Aziendale dell'ASLAV,determina uno sconvolgimento sia per il PO di S.Angelo, sia per i posti letto complessivi dell'intera ASLAV, sia per i Dipartimenti Strutturali, sia per le U.O.C e per i Dipartimenti Funzionali ( ospedalieri) L'effetto sul PO di S. Angelo e'stato ,innanzi ,evidenziato I Dipartimenti Strutturali( che hanno come riferimento i Distretti Sanitari o Medicina sul territorio) Non si giustifica , come detto, che il Dipartimento Strutturale trans - murale di riabilitazione sia fondato solo ed esclusivamente da posti letto di riabilitazione gestiti dalla Fondazione Don Gnocchi Quindi, l'ASLAV dovrà avere tre Dipartimenti Strutturali: Prevenzione , Salute Mentale , Attività Territoriali, così come riportato a pag 26 dell'Atto Aziendale. Questi Dipartimenti , si legge a pag26 del citato Atto Aziendale,dovranno essere collocati presso le varie sedi dei Distretti Sanitari. "Presso le varie sedi distrettuali sono logisticamente collocate e sono erogate anche le prestazioni tipicamente afferenti ai Dipartimenti Strutturali" Ciò significa che presso il Distretto Sanitario di Ariano dovranno essere trasferiti i servizi di igiene e prevenzione oltre al SERT, attualmente collocati a Grottaminarda Ulteriori osservazioni sui Dipartimenti Strutturali Per il Dipartimento Strutturale di Salute Mentale non viene indicata la collocazione delle due U.O. C; ne' si comprende il motivo per il quale l'Area AV ovest ( Avellino) e' dotata di un'unità operativa complessa di Neuropsichiatria infantile e l'Area di AV est ( Ariano e S. Angelo)deve avere , invece,una U. O . S di Neuropsichiatria infantile; ne' è chiaro il motivo per il quale nell"Area AV Ovest sono presenti due U. O. S per i disturbi dell'alimentazione e per S.S. M e R, che non figurano nell'Area AV Est( Ariano e S.Angelo); ne' è' spiegato il motivo per il quale presso il Presidio Ospedaliero di Solofra dovrà essere presente una U. O. S di SPDC ( cure psichiatriche) . Riguardo al Dipartimento Strutturale di Assistenza Territoriale ( scheda13 dell'Atto Aziendale )non è specificata la collocazione delle tre U. O. C( SERT e alcologia , Cure domiciliare, Integrazione Socio sanitaria ), ne' è' indicata la ubicazione delle tre U.O. S( Dipendenze e unità' di strada- Patologie neurovegetative e malattie rare) Stesso discorso vale per le 6 U. O . C e per le 2 U. O. S del Dipartimento Strutturale di Prevenzione( scheda 15 e 16). Le U. O. C che hanno funzioni sia ospedaliere che territoriali( pag 43 e 44 dell'Atto Aziendale) Al fine di favorire il P. O di Solofra , tanto da destinarlo anche a struttura proiettata sul territorio, cioè Distretto Sanitario e ospedale, si stabilisce con l'Atto Aziendale la presenza delle seguentiU.O. C: 1) U.O.C di riabilitazione, dovrà' sovrintendere alle attività di riabilitazione che si proiettano sul territorio; 2) U.O.C di Nefrologia e Dialisi del P. O di Solofra che potra' estendere le sue funzioni specialistiche a livello territoriale ; 3) U. O. C di Anestesia ed Emergenza Territoriale( che e' parte del DipartimentoFunzioni chirurgiche) sara' allocata presso il P. O di Solofra ; 4) U.O.C Servizio Farmaceutico Territoriale e Farmacia Ospedaliera P.O Solofra , che coordinera'le attività farmaceutiche territoriali. Le funzioni del sovrintendere e del coordinare appartengono ai Dipartimenti Strutturali e non alle U.O.C Che senso ha avere i Direttori di Dipartimenti Strutturali , visto che questi vengono esautorati delle loro funzioni dai Dirigenti di queste 4 U.O.C ? Tra le U.O.C ,indicate a pag 43 e 44 dell'Atto Aziendale, vi è' quella di Medicina Generale e Tutela della Salute in carcere, collocata presso il P. O di S. Angelo dei Lombardi. Anche questa U.O.C e' priva di giustificazione, visto che le sue funzioni possono essere svolte dall'U.O.C di Medicina Generale presso l'Ospedale di Ariano I posti letto pubblici presenti nelle strutture ospedaliere dell'ASLAV Senza i posti letto del Polo di riabilitazione della Fondazione Don Gnocchi , l'ASLAV ha 328 posti letto , quindi dovrà essere dotata di 15 U.O.C Questo dato e' stravolto, come si diceva, dall' inserimento tra i posti letto pubblici dei posti istituiti e gestiti dalla Fondazione Don Gnocchi, che sono ben 111 ,oltre i 15 posti per il recupero e la riabilitazione, i 2 per gli stati vegetativi e i 10 per la lungodegenza. L'Atto Aziendale, di fatto , legittima come pubblici ben 138 posti letto per la riabilitazione gestiti e istituiti dalla Fondazione Don Gnocchi e che , oltretutto ,prima del 2005 , non erano mai stati presenti all'interno delle strutture pubbliche dell'ASLAV1 , tanto da giustificare, eventualmente , la concessione della gestione a una struttura privata. Secondo quale norma e' legittimata la concessione della gestione della riabilitazione a strutture private all'interno di strutture sanitarie pubbliche? Presidi Ospedalieri A pag 21 dell'Atto Aziendale vengono indicati genericamente 3 Presidi Ospedalieri, senza specificare le diverse funzioni assegnate dal Decreto 49/2010 L'Ospedale di Ariano e' l'unico presidio ospedaliero di || livello della rete dell'emergenza all'interno dell'ASLAV e il Decreto 49 /2010 indica quale struttura da potenziare . L'Atto Aziendale potenzia , invece , i P.O di Solofra e di S. Angelo, anziché il Presidio Ospedaliero di Ariano Non viene detto nell'Atto Aziendale che l'Ospedale di Ariano non ha ancora i 156 posti letto indicati dal Decreto 49/2010 I Dipartimenti Funzionali, le U.O.C e le U.O .S( presso le strutture ospedaliere) Mentre per i Dipartimenti Strutturali vengono indicati i criteri per la nomina dei Direttori ( vedi punto 2.3.1 pag 34), per i Dipartimenti Funzionali non esistono i criteri di nomina. Ancor prima dell'approvazione dell'Atto Aziendale, il Direttore Generale dell'ASLAV, con propria delibera 1481 del 6/11/2012, ha affidato l'incarico di coordinatore del Dipartimento di Chirurgia al Prof Landolfi Vincenzo del P.O di Solofra , con delibera n1453 del 26/10/2011 il Direttore Generale ha conferito l'incarico di Direttore di Dipartimento di Diagnostica per immagini al dott Musto Lanfranco , già' Direttore della U. O. C di diagnostica per immagini del P.O. di S. Angelo dei Lombardi Sono previsti i seguenti Dipartimenti Funzionali a loro volta strutturati in U.O.C e U. O. S: - -Dipartimento di Chirurgia e Ortopedia ( pag 20) P.O di Ariano - U.O.C di chirurgia - U.O. C di anestesia - U.O. S di ortopedia P.O di Solofra UOC di chirurgia - UOC di anestesia - UOC di ortopedia P. O di S. Angelo UOC di chirurgia- UOS di anestesia Non si comprende perché a Solofra con 20 posti di ortopedia verrà istituita una UOC di ortopedia e ad Ariano con gli stessi 20 posti verrà , invece , istituita una UOS di ortopedia Come può l'ospedale di Ariano far fronte all'emergenza con una UOS di ortopedia ? --Dipartimento Medico P. O Ariano- UOC di medicina - UOC di cardiologia- UOC di neurologia- UOS di dialisi- UOS di gastroenterologia- UOS di oncologia PO di Solofra- UOC Medicina - UOC di Nefrologia e dialisi( con solo 6 posti letto) P.O di S. Angelo- UOC di medicina Ad Ariano dialisi e gastroenterologia dovrebbero divenire UOC --Dipartimento di Patologia Clinica e Farmaceutica P.O Ariano - UOC Farmaceutico- UOS servizio immunotrasfusionale- UOS laboratorio patologia clinica P. O di Solofra - UOC laboratorio patologia clinica - UOC servizio farmaceutico P.O di S. Angelo- UOS Farmacia- UOC di tossicologia e patologia clinica Anche per questo dipartimento non si comprende il motivo per il quale l'ospedale di ariano non dovrà' avere una UOC di patologia clinica e di tossicologia -- Dipartimento Igiene e Radiologia P.O. Ariano UOC di Radiologia - UOC Direzione Sanitaria P.O di Solofra UOS di Radiologia - UOC Direzione Sanitaria P.O di S. Angelo UOC di Radiologia Il PO di Ariano non è' dotato di risonanza magnetica , mentre tale attrezzatura e' presente presso l'ospedale di S.Angelo, quasi certamente perché utile al Polo di Riabilitazione -- DipartimentoStrutturale Transmurale di Riabilitazione P.O Solofra - UOC di riabilitazione - UOS di neuro fisiopatologia P. O di S.Angelo - UOC cod 56 - UOC cardiorespiratoria- UOS cod 75 Sono tutti posti letto gestiti da privati e come tale non possono concorrere a formare dipartimenti , UOC ,UOS o Presidi Ospedalieri -- Dipartimento Transmurale Materno Infantile P.O di Ariano - UOC di ostetricia e ginecologia - UOS di pediatria P.O di Solofra- UOC di ostetricia e ginecologia - UOC di pediatria Il Distretto Sanitario 4 di Avellino avrà una UOC materno infantile Il presidio ospedaliero di Ariano ha diritto ad avere una UOC di pediatria , avendo 15 posti letto di pediatria come quelli presenti presso ilP.O di Solofra L'UOC materno infantile dovrà essere presente presso il Distretto Sanitario di Ariano , così ' come e' presente nel Diatretto di Avellino Complessivamente , secondo l'Atto Aziendale , si avranno : per il P.O di Ariano 8 UOC e 6 UOS per il P.O di Solofra 9 UOC e 2 UOS per il P.O di S. Angelo 6 UOC e 3 UOS Non sono stati conteggiati le UOC e le UOS dei Dipartmenti di assistenza territoriale e di salute mentale, non conoscendo la collocazione Questo dato complessivo e' la conferma che il potenziamento e' attuato per il P.O di Solofra e per il P.O di S. Angelo, (che è una vera e propria invenzione) , e non per il P.O di Ariano . Vi sono valide ragioni per annullare l'Atto Aziendale dell'ASL AV

Restiamo in attesa di una risposta Giovanni Maraia Ariano in Movimento

Share
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Pubblicità

Banner
Banner
Ulti Clocks content

Meteo

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'uso dei cookie. privacy policy.

Io accetto i cookies per questo sito.